Pasta, panetteria, pasticceria

Cannoli (Cannòla)

LAVORAZIONE DEL PRODOTTO: Esclusivamente manuale.

TECNICHE DI LAVORAZIONE: Per i cannoli: lavorare la farina prima con della sugna appena scaldata e poi aggiungere lo zucchero, l albume d uovo, il cacao amaro, il caffè in polvere, il marsala superiore, il brandy, sale. Lavorare l impasto, lasciarlo riposare 2 ore e poi stenderlo fino ad ottenere una sfoglia non molto sottile. Con l apposito stampo ricavare dischi di 10 cm. di diametro ungerli con la sugna e avvolgerli sugli stampi dei cannoli. Friggere i cannoli in abbondante strutto o olio e lasciarli raffreddare.Per il ripieno, unire la ricotta allo zucchero a velo, i canditi tagliati a dadini, i pezzettini di cioccolato amaro; riempire i cannoli e decorare il ripieno all estremità con ciliegine candite o scorza d arancio, spolverare i cannoli con zucchero a velo.

PERIODO DI LAVORAZIONE: Tutto l’anno.

territorio = RC

INGREDIENTI UTILIZZATI: Per l involucro: farina, zucchero, albume, cacao amaro, caffè in polvere,, marsala superiore, brandy, sale, sugna.Per il ripieno: ricotta di pecora, zucchero a velo, canditi, cioccolata amara a pezzetti, ciliegie candite, scorza d arancia candita, pistacchi tritati, zucchero a velo.

FORMA: Cannoli.

DIMENSIONI MEDIE: 12 cm. di lunghezza ed alto 5 cm.

PESO MEDIO: 150 gr.

SAPORE: Gustoso, croccante e cremoso.

ODORE: Delicato.

AREA DI PRODUZIONE: Area dello Stretto (da Capo d’Armi a Cannitello) della Provincia di Reggio Calabria.Il cannolo è un ottimo prodotto della pasticceria calabrese, la cui vendita è legata al periodo di produzione della ricotta della quale è farcito. Viene utilizzata la squisita ricotta prodotta nelle ridenti zone collinari e pre-aspromontane che si ritrovano immediatamente a ridosso dell area dello stretto. Un tempo i cannoli erano ottenuti avvolgendo l impasto intorno ad una canna ben levigata, oggi sostituiti dagli stampi di acciaio.

Scrivi un commento: