Pasta, panetteria, pasticceria

Frese al peperoncino (Frise vruscenti)

LAVORAZIONE DEL PRODOTTO: Miste.

TECNICHE DI LAVORAZIONE: Con la pasta del pane lievitato si formano dei pezzi a forma di cilindro o, più solitamente, delle forme circolari schiacciate con foro al centro. Si infornano una prima volta a 300°C per 20 minuti circa per favorire la cottura degli amidi. Appena sfornati i pezzi vengono lasciati raffreddati per poi essere tagliati in due longitudinalmente. Successivamente vengono riposti nuovamente in forno per la biscottatura.

PERIODO DI LAVORAZIONE: Tutto l’anno.

CONSERVAZIONE: Conserva bene le caratteristiche organolettiche per alcune settimane.

territorio = TUTTE

INGREDIENTI UTILIZZATI: Farina di grano duro e tenero, acqua, sale, lievito naturale, peperoncino piccante.

FORMA: Rotonda con foro centrale.

DIMENSIONI MEDIE: Diametro circa 15 cm.

PESO MEDIO: 70 g. (singola fresa).

SAPORE: Piccante.

ODORE: Gradevole.

COLORE: Rossastro.

tradizione = Questo alimento è ancora oggi molto diffuso in tutta la Calabria, in particolare nei ristoranti dove viene consumata come antipasto. Storicamente, però, la fresa nasce come alimento di lunga conservazione che si consumava quando era terminata la scorta di pane o come “merenda” dei contadini. Era, infatti, bagnata con il vino e su di essa si strofinavano i pomodori.

Scrivi un commento: