Pasta, panetteria, pasticceria

Crispelle dolci (Crispeddhe)

LAVORAZIONE DEL PRODOTTO: Esclusivamente manuale.

TECNICHE DI LAVORAZIONE: Si lavora la farina con l’acqua fino ad ottenere un impasto morbido si aggiunge il lievito e si lascia lievitare. A lievitazione completata si prende un po’ di impasto con un cucchiaino da tavola e si frigge con olio caldo abbondante, ricoperti con miele o vincotto.

PERIODO DI LAVORAZIONE: Tutto l’anno.

territorio = RC

INGREDIENTI UTILIZZATI: Farina, acqua, lievito e sale, per la copertura miele o vincotto.

FORMA: Sferica.

DIMENSIONI MEDIE: 4-5 cm. di diametro.

PESO MEDIO: 30-40 gr.

SAPORE: Morbido e dolce.

ODORE: Intenso.

tradizione = Dolce tradizionale legata alla festività natalizia diffusa in tutta la provincia di Reggio Calabria.Esiste documentazione in grado di comprovare la tradizionalità del prodotto citata su:- “Quando a Reggio non c’erano i cornetti” di Giuseppe Polimeni pubblicato su Calabria Sconosciuta n. 58 anno XVI (1993); – “Diario di un viaggio a piedi, calabria” di Edward Lear (1812-1888), edizione italiana a cura di Parrello, 38, Reggio Calabria, 1937.

Scrivi un commento: