Antipasti

Tonno sott’olio (Pesantono sott’olio)

Tonno-Sottolio

Anche per il pesce, come per alcuni ortaggi, è tradizione in Provincia di Reggio Calabria fare le conserve sott’olio per meglio conservare e quindi poter  consumare la pietanza durante tutto l’anno.La ricetta è riportata su “Il libro d’oro della cucina e dei vini di Calabria e Basilicata” di Ottavio Cavalcanti, Editore Mursia – 1979.

LAVORAZIONE DEL PRODOTTO: Esclusivamente manuale.

TECNICHE DI LAVORAZIONE: Lasciare il pesce per alcune ore sotto l’acqua corrente. Mettere a bollire in acqua salata, una volta cotto togliere la pelle e le spine, tagliare a filetti. Farli asciugare su un panno e raffreddare, conservarli in barattoli di vetro sott’olio.

PERIODO DI LAVORAZIONE: Dal mese di settembre al mese di ottobre.

territorio = RC

INGREDIENTI UTILIZZATI: Tonno piccolo o palamitu olio, sale.

FORMA: Filetti.

DIMENSIONI MEDIE: 10 * 1.5.

PESO MEDIO: 30 – 40 gr.

SAPORE: Sapido e consistente.

ODORE: Robusto.

 

Leave a Reply

You can use these HTML tags

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

  

  

  

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.